Ravioloni all’orata

Ingredienti:

300 gr pasta all’uovo

4 filetti di orata

prezzemolo

pepe nero

olio e.v.o.

scorza di limone

aglio

1 mestolo di bisque o brodo di pesce

160 gr di coulis di pomodorini

una noce di burro

 

Procedimento:

Filetti di orata tritare a punta di coltello

Spellare i filetti di orata e tritarla grossolanamente con il coltello.

marinare soffriggere in una padella

Spostarla in una ciotolina con un mazzetto di prezzemolo tritato, un pizzico di pepe nero, un filo d’olio d’oliva, dei pezzetti di scorza di limone e lasciarlo marinare in frigorifero per 15 minuti. A questo punto in una padella soffriggere uno spicchio d’aglio con un filo d’olio e aggiungere i pezzetti di orata con tutta la marinatura, dopo aver tolto solo le scorzette del limone.

aggiungere la bisque lasciar asciugare

Far cuocere per 7/8 minuti, dopodiché togliere l’aglio e schiacciare il tutto con una forchetta, aggiungere la bisque e lasciarla evaporare. Aggiustare di sale e pepe quindi spegnere il fuoco.

stendere la sfoglia aggiungere un cucchiaio di ripieno

Lasciare raffreddare il composto e nel frattempo stendere  la pasta all’uovo abbastanza sottile, circa 3 mm. Se lo fate a mano è preferibile utilizzare una spianatoia di legno per ottenere la giusta rugosità. Posizionare il ripieno ad una distanza di circa 3 cm.

ricoprire con un'altra sfoglia ritagliare con un coppapasta

Ricoprire con un’altra sfoglia di pasta. Pressare bene tra un raviolo e l’altro e ritagliare della forma voluta.

ravioli all'orata ravioloni all'orata

Continuare cosi fino a terminare tutta la pasta, posizionandoli su un vassoio spolverato con la farina. Cuocere in abbondante acqua calda salata.  Scolare e saltare con burro e scorza di limone grattugiata. Servire i ravioloni all’orata accompagnati dal coulis di pomodorini.

Il piatto è pronto…Non mi resta che augurarvi buon appetito!!!

2 Comments

  1. Buona sera,volevo sapere per quante persone è indicata la ricetta con queste dosi.grazie mille

  2. Ciao! Queste dosi sono per 3-4 persone!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*