mpignulata calabrese

Mpignulata calabrese

La pasquetta è un momento perfetto da trascorrere con gli amici… non c’è niente di meglio di un pic nic all’aria aperta o una gita fuori porta. Noi calabresi teniamo molto ai rapporti ma anche al cibo quindi in questa giornata non può mancare un cestino ricco di tante prelibatezze, come paste ripiene, frittate e pizze rustiche. La torta salata per eccellenza è sicuramente la mpignulata calabrese, una sorta di pane ripieno di formaggi, uova e salumi. Certamente questa nasce come una ricetta di riciclo, per riutilizzare gli avanzi dell’antipasto del pranzo pasquale. Ecco, è proprio quello che ho fatto io ho oggi! Preparate anche voi la mpignulata e trascorrete una giornata serena e divertente con amici o parenti!

Ingredienti per una mpignulata da 26 cm

  • 550 gr di farina “0”
  • 70 gr di farina manitoba
  • 15 gr di lievito di birra fresco
  • 15 gr sale
  • 65 gr strutto o margarina
  • 250 gr acqua tiepida
  • 10 gr di miele

per il ripieno: 

  • 3 uova
  • 250 gr ricotta
  • 200 gr primo sale
  • 130 gr salsiccia dura (calabrese)
  • 80 gr soppressata (calabrese)
  • 1 filo d’olio
  • 40 gr pecorino
  • pepe nero q.b.

Procedimento

  1. IMG_5084 IMG_5085 IMG_5088 IMG_5089

    Per preparare la mpignulata calabrese iniziate a realizzare l’impasto. All’interno della ciotola della planetaria sciogliete il lievito insieme all’acqua tiepida, azionate la macchina e versate la farina a pioggia, quando si sarà assorbita aggiungete il miele e lavorate l’impasto per circa 10 minuti, poi aggiungete il sale e continuate a lavorare fino a che non risulterà ben amalgamato.

  2. IMG_5098 IMG_5100 IMG_5101 IMG_5102

    Trasferitelo su un piano di lavoro, dategli delle pieghe e trasferitelo nuovamente all’interno della ciotola della planetaria leggermente unta. Ponete a lievitare nel forno spento solo con la luce accesa, dove avrete inserito una ciotolina di acqua calda per un’ora fino a che non avrà raddoppiato di volume. Dopodiché dividete l’impasto a metà

  3. IMG_5104 IMG_5105 IMG_5107 IMG_5108

    e date a ciascuna metà una forma sferica. Disponetela su una leccarda unta e lasciate lievitare per ancora 40 minuti sempre in forno spento con la luce accesa e la ciotolina d’acqua calda. Nel frattempo occupatevi di preparare il ripieno, per prima cosa bollite le uova (saranno necessari 9 minuti dal bollore). Versate la ricotta in una ciotola, condite con il pepe e lavoratela con una spatola. Poi tagliate il formaggio primo sale a unitelo alla ricotta.

  4. IMG_5111 IMG_5112 IMG_5114 IMG_5116

    Aggiungete anche la salsiccia tagliata a cubetti, la soppressata tagliata sempre a dadini e anche le uova bollite tagliate a cubetti. Aggiungete il pecorino grattugiato e amalgamate il tutto.

  5. IMG_5119 IMG_5120 IMG_5122 IMG_5123

    Trascorsi i 40 minuti riprendete il vostro impasto e utilizzando i polpastrelli stendetene uno dei due in una teglia da 30 cm leggermente unta. Aggiungete il ripieno spargendolo sull’intera superficie e stendete anche il secondo impasto (su un piano di lavoro unto) senza utilizzare il mattarello ma solo con le mani unte.

  6. IMG_5124 IMG_5127 IMG_5128 IMG_5130

    Ricoprite con il secondo disco di impasto e lasciate lievitare giusto il tempo di scaldare il forno. Ungete la superficie e cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 30 minuti, poi sfornate la mpignulata, ungete ancora la superficie con un filo d’olio e spennellatelo. Lasciate intiepidire e servite la vostra mpignulata.

mpignulata

Il piatto è pronto…Non mi resta che augurarvi buon appetito!!! 

Arricchite la vostra mpignulata con i formaggi e i salumi della vostra terra!

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*