champignon con suluguni

Champignon con suluguni

Nel mio viaggio in Russia ho scoperto quanto è buona la cucina georgiana, tra tutte quelle zuppe finalmente abbiamo trovato qualcosa di buono e sostanzioso da mangiare! Insieme a khachapuri e ravioli, gli champignon con suluguni sono uno dei piatti che abbiamo apprezzato di più! Allora mi sono recata subito al supermercato e ho fatto scorta di formaggi e non appena tornata in Italia, mi sono messa subito all’opera… devo dire che il risultato è stato veramente simile!

Ingredienti per 12 champignon con suluguni

  • 12 champignon grandi
  • 100 gr suluguni (in alternativa provola)
  • 25 gr burro
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • coriandolo o prezzemolo tritato q.b.

Procedimento


  1. Per preparare gli champignon con suluguni come prima cosa pulite i funghi. Per farlo come prima cosa staccate delicatamente i gambi con le mani, così da avere le teste vuote. Con i gambi potere realizzare un risotto oppure un brodo vegetale. Pulite poi gli champignon con un panno umido, in modo da eliminare eventuali residui di terra. Prendete 3 cocotte, o un’unica teglia e sistemate sul fondo circa metà della dose del burro, tagliato in piccoli pezzetti. Disponete sopra le teste dei funghi, sistemandoli con la parte del gambo verso l’alto.

  2. Condite con sale e pepe, sistemate poi ancora un pezzetto di burro al centro di ogni funghetto. Cuocete in forno statico preriscaldato a 200° per 15 minuti. Nel frattempo prendete il formaggio suluguni e tagliatelo a cubetti, poi tritate anche il coriandolo o se non vi piace il prezzemolo.

  3. Trascorsi i 15 minuti sfornate i funghetti, riempiteli con il formaggio e cuocete nuovamente in forno per altri 15-20 minuti, fino a che non sarà ben sciolto e si sarà creata una crosticina dorata. Sfornate nuovamente i funghi e spolverizzateli con il coriandolo (o prezzemolo) tritato. Servite subito, ancora fumanti, i vostri champignon con suluguni! Se preferite potete accompagnarli con della panna acida.

champignon con suluguni
Il piatto è pronto… non mi resta che augurarvi buon appetito!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*