pane ai pomodori secchi

Pane ai pomodori secchi

Pane e pomodori sono due degli ingredienti della cucina italiana che più amo…. prodotti prettamente meridionali, umili e semplici ma che offrono grandi sapori. La ricetta di oggi prende spunto proprio da questo e unisce il gusto di questi due elementi in un’unica preparazione: il pane ai pomodori secchi con lievito madre è un’ottima variante del classico pane e dando all’impasto la forma che più amate riuscirete a ricreare sia piccoli bocconcini per arricchire una tavola delle feste, sia la classica pagnotta per arricchire il cestino del pane. Buono se gustato da solo questo pane regala le migliori emozioni se accompagnato da un formaggio cremoso e del prosciutto crudo abbastanza dolce. Caratterizzato da una crosticina croccante ed una soffice mollica il pane ai pomodori secchi è perfetto per una merenda spezza fame o per accompagnare i pasti… il successo è garantito!

Ingredienti

  • 350 gr farina tipo “0”
  • 350 gr farina multicereali
  • 420 gr acqua
  • 35 gr olio e.v.o.
  • 10 gr lievito di birra
  • 150 gr lievito madre
  • 15 gr zucchero
  • 15 gr sale
  • 240 gr pomodori secchi

Procedimento:

 IMG_2484 IMG_2485 IMG_2488  IMG_2489

Per preparare il pane ai pomodori secchi iniziate a realizzare l’impasto. Versate nella ciotola di una planetaria, dotata di gancio, le due farina, quindi azionate la macchina a velocità bassa e versate l’acqua a filo tenendone da parte circa 20 grammi. Sbriciolate il lievito al suo interno, unite lo zucchero e il lievito madre, rinfrescato da 4/5 ore.

 IMG_2492  IMG_2493 IMG_2494 IMG_2496

Una volta impastato il tutto, unite il sale e i 20 gr di acqua, che permetteranno al sale di disciogliersi alla perfezione. Continuate a lavorare il composto aumentando leggermente la velocità e unite anche l’olio. Quando l’impasto sarà ben incordato

 IMG_2491 IMG_2498 IMG_2500 IMG_2501

tritate i pomodorini secchi e uniteli nella planetaria. Lasciateli incorporare quindi spegnete la macchina e trasferite l’impasto su di un piano. Lavoratelo per qualche minuto, dandogli delle pieghe e dategli una forma sferica. Trasferitelo nuovamente all’interno della planetaria leggermente unta e lasciatelo lievitare in forno spento solo con la luce accesa per circa 1 ora. Per favorire la giusta umidità io ho aggiunto anche una ciotolina colma di acqua bollente.

 IMG_2502 IMG_2504 IMG_2505 IMG_2506

A questo punto dividete l’impasto in 4 e date le pieghe ad ogni pezzo. In questo modo formerete i vostri filoni,

IMG_2510 IMG_2511 IMG_2512 IMG_2513

che andrete a posizionare su una leccarda, foderata con la carta forno. Lasciate lievitare ancora per un’ora sempre in forno spento, quindi intagliate i classici tagli sulla superficie. Preriscaldate il forno a 230° e solo quando sarà caldo spruzzate dell’acqua sulla superficie delle pagnotte e infornatele. Attendete 5-6 minuti fino a che le pagnotte saranno fiorite, ovvero i tagli si saranno allargati, quindi abbassata la temperatura a 200° e cuocete per 20-25 minuti. Sfornate le pagnotte, lasciatele intiepidire e servite il vostro pane ai pomodori secchi.

pane ai pomodori secchi

Il piatto è pronto…Non mi resta che augurarvi buon appetito!!!

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*